logo

Drop us a Line

Lorem ipsum dolor sit amet,
consectetuer ux adipis cing elit, sed

NAME@YOURSITE.COM

Danza classica

Equilibre Danza / Danza classica

Danza classica

La danza è l’arte di muovere il corpo secondo un ordine ritmico, trasmettendo i propri sentimenti e le proprie sensazioni. In ogni essere umano è insito l’istinto primordiale di comunicare con l’esaltazione del gesto, le emozioni che non riesce ad esprimere con le parole.
In sostanza quattro sono i motivi principali dell’importanza dello studio della danza classica:

  • apprendere la tecnica della danza classica è fondamentale nella formazione di un danzatore che intende approcciarsi anche agli altri stili della danza, come la danza moderna e contemporanea, ma anche la danza aerea e pole dance.
  • sperimentare la propria capacità comunicativa e affrontare le insicurezze rafforza il carattere e affina la propria personalità.
  • permette di acquisire le regole comportamentali nella relazione con gli altri sia nei momenti di lavoro tecnico che nei momenti di svago e divertimento.
  • contribuisce allo sviluppo fisico dei danzatori, apportando benefici in particolare sull’asse corporeo: favorisce infatti una giusta postura poiché grazie al continuo lavoro dei muscoli dorsali e delle spalle la colonna vertebrale si allunga prevenendo così scoliosi, cifosi e lordosi; rafforza e allunga i muscoli di braccia, gambe e glutei che lavorano in costante coordinazione tra loro per favorire l’equilibrio e il controllo; infine fornisce una grande elasticità dei legamenti, importantissima per il mantenimento del tono delle fibre muscolari.

Il programma accademico vede una divisione per età, si va da un I corso fino ad un VIII corso, rispettivamente dagli 8 ai 16 anni. Ogni corso accademico affronta un lavoro dedicato all’età specifica degli allievi di quel corso, ponendo sempre l’attenzione e la cura sulla crescita fisica e psicologica dei bambini.

Il lavoro è poi arricchito dallo studio della sbarra a terra e dello stretching, elementi indispensabili per potenziare e allungare la muscolatura, ma anche per migliorare la flessibilità e il controllo.

All’età di circa 10 anni si aggiunge lo studio delle punte smezzate, un lavoro di grande attenzione poiché prepara le caviglie, la muscolatura delle gambe e della schiena al lavoro più impegnativo delle punte che si intraprende a circa 12 anni.
Ad ogni modo l’insegnante ogni anno valuta scrupolosamente la preparazione e la crescita fisica di ogni allievo ed eventualmente anticipa o posticipa lo studio delle punte a seconda dei casi, essendo sempre di primaria importanza la salute dell’individuo.

Tipo di disciplina:

Danza per bambini

Tags

danza, danza bambini, movimento creativo